Home arrow Dieta su misura
 
   
 
0001lk.jpg

Ogni persona è diversa ed ha esigenze diverse.
La dieta deve variare a secondo dell’età, del sesso, dei gusti personali e delle tradizioni, ed infine delle
continue modifiche della nostra composizione corporea e anche di stile di vita.
Dobbiamo tenere in considerazione quanto consumiamo nell’arco delle 24 ore.
Il corpo umano è come
una macchina sempre in funzione, differisce da questa perché consuma anche quando non si muove
- maggiore è la quantità di movimento svolto maggiore sarà il dispendio energetico.

METABOLISMO :

E’ LA TRASFORMAZIONE DEL CIBO IN ENERGIA, LA COSTRUZIONE DI NUOVE CELLULE,
LA PRODUZIONE DI ORMONI ED ENZIMI ecc.
,attraverso l'insieme dei processi chimico- fisici.

Il processo metabolico ha due fasi opposte che si seguono e si sovrappongono continuamente:

- la fase anabolica durante la quale si formano sostanze complesse a partire da sostanze più semplici,
per immagazzinare sostanze di riserva energetico;

- la fase catabolica, che scinde i materiali di riserva in sostanze più semplici per produrre energia,
eliminando gli scarti di questo processo attraverso i reni, l'intestino, la cute, i polmoni.

METABOLISMO BASALE

Spesa energetica di un individuo a digiuno da almeno 12 ore, disteso in posizione supina, sveglio, in condizioni di termoneutralità e non sottoposto a sollecitazioni fisiche o psichiche.
- La somma dell’energia utilizzata per compiere lavori interni necessari per l’organismo.
- Dipende principalmente da peso, altezza, sesso, età ma soprattutto della quantità della massa magra dell’organismo.
- Anche fattori genetici hanno un ruolo importante.
- Dopo i 30 anni di età subisce un decremento costante

METABOLISMO EXTRA BASALE

Spesa energetica durante qualsiasi attività non solo sportiva ma anche lavorativa e di semplice attività motoria o solecitazioni fisiche e psichiche nell’arco delle 24 ore.

DISPENDIO ENERGETICO TOTALE

E’ il consumo globale di energia di un individuo nel corso delle 24 ore; viene espresso in kcal o kJ per unità di tempo
L’opinione che meno si mangia più si dimagrisce è sbagliata.
Se noi mangiamo quantità di calorie al di sotto delle esigenze (del metabolismo basale), il nostro organismo si difende e manda un segnale d’allarme rallentando il metabolismo basale stesso ( che quindi consuma meno), come se si trovasse in stato di carestia; ed è in quel momento che rischiamo di ingrassare.
Il trucco e stimolare il nostro organismo a consumare sempre di più.
Solo l’attività fisica anche se modesta ma costante può farci aumentare la massa muscolare.
Il muscolo contiene le cellule MITOCONDRI ( tante piccole cellule) che aiutano a bruciare le calorie non solo durante l’attività fisica ma anche a riposo.

SINTESI

Più muscolo abbiamo, più bruciamo e non dobbiamo ridurre l’apporto di cibo.
L’ attività fisica e motoria devono essere costanti e dosate a seconda della persona e del grado di allenamento.
L’attività fisica se abbinata ad una corretta dieta può incrementare la massa muscolare anche nelle persone non tanto giovani.
Tanti piccoli pasti per avere sempre il carburante pronto a produrre energie.
Niente digiuni per evitare la diminuzione del metabolismo basale, e la conseguente riduzione delle masse magre e muscolo.
Consumo di acqua costante e a piccoli sorsi durante tutta la giornata a cominciare dal risveglio.
l primo bicchiere d’acqua della giornata può essere bevuto con il succo di mezzo limone per introdurre la vitamina C, noto antiossidante che fa da spazzino delle sostanze negative prodotte durante la notte nel nostro organismo.

 
Nome Utente

Password

Ricordami
Hai perso la password?
Non ci conosciamo? iscriviti gratis qui
   
 
 
 
Alina Suder 2007. | design by Genesis Comunication